Avengers Endgame & Friends

Una campagna marketing da 200 milioni e top partnership come se piovesse.

I Marvel Studios si preparano ad infrangere nuovi record con Avengers Endgame, il film che avrà il compito di chiudere la saga incentrata su gente del calibro di Iron Man e Capitan America, mica scherzi.

Ad alimentare l’attesa di milioni di fans una campagna di comunicazione con impatto mondiale che pare sia già costata ben 200 milioni di dollari, surclassando altri progetti del Marvel Cinematic Universe come: Infinity War, secondo in classifica con 150 milioni, Spider-man Homecoming e Guardiani della Galassia Vol.2.

Ma quali sono i Top Brand che hanno scelto di unirsi agli Avengers nella lotta contro Thanos?

AUDI

Ormai fido collaboratore nelle avventure di Tony Stark (che quando non indossa la tuta da Iron-Man guida con la sua classica disinvoltura una modestissima R8) Audi rinnova la sua partership concentrandosi però sui nuovi modelli elettrici Audi e-tron Sportback e Audi e-tron GT e puntando, tra gli altri contenuti, su di uno spot con protagonista il personaggio più recente della filmografia, Capitan Marvel.

COCA-COLA

Figuriamoci se Coca-Cola si perdeva l’opportunità di creare un set di lattine personalizzate con i volti dei supereroi più famosi del film.

Ma non “gasatevi” troppo, per ora l’uscita è confermata soltanto per il mercato statunitense, vedremo se tra una ventina d’anni arriveranno anche in Europa.

Di certo nemmeno per Coca-Cola è la sfida al fianco dei Marvel Studios, famosissimo infatti lo spot promosso durante il Super Bowl del 2016 che vedeva Hulk e Ant-Man come protagonisti.

MC-DONALD

La catena di fast-food più famosa al mondo si prepara a personalizzare i propri Happy Meal con Boxing dedicato ed una collezione di ben 24 giocattoli raffiguranti Thor e compagni, oltre a speciali contenuti digitali fruibili dall’applicazione mobile.

Questi sono solo alcuni dei Brand che hanno deciso di accostare la loro immagine ed i loro prodotti al film in uscita nei principali cinema italiani il 24 aprile (prima che negli Stati Uniti), tra gli altri citiamo anche: Hertz, Google, Ultra Beauty, Geico e Master-Card.

Ecco come ha commentato questi risultati Mindy Hamilton, vicepresidente della divisione marketing alla Disney Company:

Dato che il nostro universo di fan si espande con nuovi personaggi e storie, così fa anche il nostro pubblico. E noi siamo cresciuti oltre il nostro target di fan tradizionali; ora si tratta dei millennial, dei teenager, è un pubblico multiculturale, ma anche composto da famiglie. E cerchiamo partnership che onorino ognuno di questi target.”

Non so a voi, ma a noi è già venuta voglia di vederlo.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Leave a comment

19 + dodici =